SendBlaster: il miglior software per l'invio di newsletter

Suggerimenti per inviare meglio

Vi sembra di non raggiungere abbastanza destinatari? I vostri messaggi sono spesso classificati come spam per errore? I suggerimenti che seguono vi aiuteranno ad aumentare drasticamente la percentuale di messaggi consegnati.

Scegliete un buon servizio Smtp

Un buon servizio Smtp è la chiave per inviare velocemente e con successo. La maggior parte dei fornitori di connettività ad Internet includono nell’offerta un servizio Smtp gratuito; tuttavia in alcuni casi questa soluzione può non essere adatta all’invio di molti messaggi. I server Smtp standard a volte non consentono più connessioni contemporanee, limitano la banda (rallentano cioè l’invio), o addirittura limitano il numero di messaggi che può essere inviato in un dato arco di tempo. L’invio diretto è una buona alternativa, ma sfortunatamente ormai molti server di posta non lo accettano. Se avete bisogno di inviare a molti destinatari le mail velocemente, prendete in considerazione l’utilizzo di un servizio SMTP professionale: l’utilizzo di più connessioni contemporanee ed una velocità più alta possono davvero aumentare incredibilmente la rapidità dei vostri mailing, far sì che venga recapitata una percentuale più alta di messaggi, e in definitiva farvi risparmiare molto tempo e lavoro.

Non eseguite il controllo antivirus su ognuno dei messaggi

Se, nell’invio della posta personale, è sempre necessario eseguire un controllo antivirus sui messaggi in uscita, farlo sui mailing è una pessima idea. Se state importando un messaggio salvato in formato .eml è bene eseguire una scansione, ma una volta lanciato il mailing non c’è motivo di controllare ogni singolo messaggio che parte dal PC. Questo infatti rallenterebbe l’invio e, per ragioni complesse legate alle connessioni ai server Smtp, potrebbe addirittura impedire che molti messaggi vengano consegnati. Disabilitate sempre l’antivirus prima di inviare un mailing, per poi riabilitarlo quando l’invio è terminato.

Dato che non fate spam, non lasciate che i vostri messaggi email siano bloccati per errore

Al giorno d’oggi la maggior parte dei dei server di posta include un servizio antispam automatico. Questi servizi sono abbastanza intelligenti, ma a volte sbagliano e cancellano (o cestinano nella casella “spam”) messaggi del tutto legali; si tratta di un problema molto comune in particolare con gli account di posta gratuiti o a basso costo. Se ritenete che molti dei vostri messaggi siano filtrati per errore, ecco alcune semplici regole per evitare di essere classificati “spammer” per errore:

  1. Includete sempre una sezione di “testo puro”: le mail personali, anche se scritte in formato HTML, includono sempre ed automaticamente una parte di testo puro. Se questa parte manca, la maggior parte dei filtri antispam si insospettiscono. Dopo aver finito di comporre il messaggio, utilizzate il pulsante di SendBlaster “Testo da HTML” per creare automaticamente una parte di testo puro a partire dal codice HTML.
  2. Scrivete, non disegnate: la maggior parte del messaggio deve essere costituita da testo; evitate di inserire troppe immagini e troppo pesanti. Anche in questo caso, i filtri antispam si insospettiscono se il rapporto fra immagini e testo è troppo elevato.
  3. Non allegate troppo: gli allegati dovrebbero essere usati solo in liste piccole e dedicate a scopi personali; se pubblicate una newsletter, anziché allegarli caricate i file direttamente sul vostro sito web ed inserite un link nel messaggio (fra l’altro i destinatari saranno molto più contenti di poter scaricare la posta velocemente).
  4. Non usate parole sbagliate: evitate le parole che possono allarmare i filtri antispam (le conoscete: sono quelle che intasano quotidianamente la vostra casella di posta).
  5. Controllate che il livello di spam della vostra email sia basso: prima di spedire la vostra email fate una scansione con MailingCheck, il nostro software gratuito per il contrllo del livello di spam nelle email.
  6. Preferite l’invio con Smtp: l’invio diretto può rivelarsi utile in molte situazioni, ma sfortunatamente al giorno d’oggi molti server di posta rifiutano la ricezione diretta allo scopo di prevenire lo spam. Quando si inviano molti messaggi è decisamente preferibile utilizzare un server Smtp pubblico. Il che ci porta a…

© sendblaster.it   |   Consulente SEO

eDisplay Srl
via Palmanova 24, 20132 Milano (Mi) - Italia
Viale del Lavoro, 53 08023 Fonni (Nu) - Italia
P.I. C.F 01172340919 | Rea Mi1888144 Nu80282

turboSMTP - SMTP service provider