SendBlaster: il miglior software per l'invio di newsletter

Invio diretto e tramite server SMTP

SendBlaster può inviare le email attraverso due modalità:

  • Server SMTP
  • Invio diretto

Invio tramite server SMTP

La maggior parte degli utilizzatori configurano SendBlaster per inviare le email attraverso il server SMTP del proprio Provider. Se conosci già cos’è un server SMTP puoi saltare questo paragrafo, altrimenti ti consigliamo di continuare a leggere.

Per connetterti alla rete Internet da casa o dall’ufficio stai certamente utilizzando un Provider (Tiscali, Alice, Fastweb o altri).
Ciò che devi conoscere per utilizzare SendBlaster è il nome del server SMTP che utilizza il tuo Provider. Non spaventarti se questi termini ti sembrano complicati!

Puoi contattare il tuo Provider per chiedergli qual’è il nome del server SMTP che utilizza. In alternativa, ti consigliamo di consultare questa lista dei server SMTP utilizzati dai principali Provider.

Se disponi di un account gratuito Gmail puoi utilizzare anche il server SMTP di Google.

Bene, a questo punto se conosci il nome del server SMTP utilizzato dal tuo provider hai tutto ciò che ti serve per far sì che SendBlaster invii correttamente le email.

Considera però che molti server SMTP non possono gestire un elevato traffico di messaggi. Alcuni sono configurati per inviare solamente un numero prestabilito di email in un dato arco di tempo, altri hanno una velocità di invio limitata. Se ciò è più che sufficiente per un utilizzatore medio, può invece rappresentare un ostacolo per chi deve inviare centinaia o migliaia di messaggi.

E’ utile sapere che esistono aziende che forniscono un servizio SMTP di tipo professionale. Questo garantisce una migliore velocità di invio, con conseguente risparmio di tempo, e una maggiore quantità di email che si possono inviare.

Prova i servizi forniti dal nostro partner turboSMTP

Invio diretto

Quando si sceglie la modalità “Invio diretto”, SendBlaster utilizza un server SMTP che opera direttamente nel tuo computer.

Se questo ha il vantaggio di non richiedere l’utilizzo di server SMTP esterni, d’altro canto bisogna considerare che un numero sempre maggiore di grandi nomi come Yahoo, Hotmail ed altri rifiutano i messaggi spediti tramite server SMTP che operano in locale.

I server SMTP locali in passato sono stati spesso utilizzati per diffondere “spam”, messaggi non richiesti che intasano le nostre caselle di posta e vengono considerati un grave problema.

I fornitori di servizi Internet, nel tentativo di arginare il fenomeno, hanno adottato politiche sempre più restrittive che comprendono tecniche avanzate di filtraggio delle email “sospette”. Sempre più spesso i messaggi che provengono da server SMTP non noti, come quelli che utilizza il vostro computer con l’invio diretto, vengono respinti perchè considerati spam.

Il nostro consiglio è pertanto quello di scegliere un servizio SMTP affidabile che, operando come server “pubblico”, riduce notevolmente le possibilità che i vostri messaggi siano considerati spam.

© 2019 sendblaster.it   |   Consulente SEO

eDisplay Srl
via Palmanova 24, 20132 Milano (Mi) - Italia
Viale del Lavoro, 53 08023 Fonni (Nu) - Italia
P.I. C.F 01172340919 | Rea Mi1888144 Nu80282